mercoledì 7 marzo 2018

METAL SLUG 3










LOCANDINA:




















ANNO: 2000

SOFTWARE HOUSE: SNK Corporation

GENERE: Sparatutto A Scorrimento Orizzontale

DESCRIZIONE: 
L'esercito della Ribellione, nuovamente riformatosi e riorganizzatosi, attacca ancora una volta l'Esercito Regolare (ancora sparso in tutto il mondo) in vari punti del globo, sopraffacendolo ed insediandovisi grazie a una nuova tecnologia e sottraendogli di nuovo tutti i suoi Super Vehicles 001. L'Esercito Regolare è così costretto a schierare nuovamente lo squadrone speciale dei Falchi Pellegrini per contrattaccare. Intanto il Generale Morden ha fatto apparentemente pace con gli alieni, ma sembra essere scomparso dalla circolazione. Dopo l'ennesima battaglia gli eroi scoprono che in verità il generale ribelle è stato rapito dagli alieni e che colui che hanno ucciso non è altro che uno di essi, così, assieme ai soldati ribelli, partono a bordo di alcuni missili spaziali per raggiungere l'astronave madre delle creature, ancora orbitante attorno alla Terra. Dopo varie battaglie l'astronave viene distrutta, il capo alieno Rootmars sconfitto (ma non morirà). Questa volta tra i nemici figurano anche animali giganteschi (mutati radicalmente dalle radiazioni sprigionate da alcuni esperimenti prolungati del dottor Moreau, alleato dei Marziani, che non appare mai), alcuni non-morti e persino abominevoli uomini delle nevi, questi ultimi senza alcun legame coi Marziani.

Il gioco è composto dai seguenti livelli:
Mission 1: è ambientata nell'isola del dottor Moreau. Arrivati al boss (una delle creature dello scienziato) si può anche notare un ponticello con asse di legno che veniva appunto usato nella storia per gli scambi commerciali dall'America all'Africa.
Mission 2: ambientata in una riconoscibile crosta montana ispirata ai Pirenei e ai monti del Caucaso, viene anche mostrata una visione (riguardante sempre gli zombie) che ricorda l'immagine della Transilvania, ovvero il luogo di ambientazione di Dracula.
Mission 3: l'ambientazione non viene molto specificata dato che si passa da un tunnel all'altro e vi si raggiunge un laboratorio da sott'acqua, ma vedendo l'unica parte esterna che viene osservata nella strada segreta che porta sul ponte da cantiere, si potrebbe definire uno dei cantieri edili affacciati sul mare che di solito si vedono sulla costa degli Stati Uniti o su quella della Nuova Zelanda.
Mission 4: è ambientata nell'antica piramide dei soldati Aztechi, vi è presente anche un tunnel che porta in una città nascosta asiatica dove vi sono soldati-kamikaze che possono esplodere.
Final Mission: la parte iniziale, dominata da alberi e spazi verdi, è ispirata alle campagne toscane. La fine della missione è ambientata nello spazio dove si andrà a salvare il personaggio catturato dagli UFO.

Il gioco presenta fin dal primo livello le sue novità e cioè, come disse Groupie Guy (il programmatore di Metal Slug) in un'intervista, i "Warp Gates": delle vie alternative per esplorare varie parti del livello e che cambiano completamente la scenografia con lo scopo di rendere più vario o, comunque, non eccessivamente lineare, il gioco. Per ogni livello esistono, almeno, tre-quattro warp gates, alcuni dei quali ben nascosti, per non dire mimetizzati, dimodoché, anche rigiocando più volte, il giocatore possa provare esperienze nuove di gioco. Questa novità ha rappresentato una delle caratteristiche che attribuiscono maggiore longevità al videogioco e maggiore interesse anche per coloro i quali non sono molto attratti dagli sparatutto.
Oltre alle trasformazioni in mummia e in obeso, si può ora (ma solo nella missione 2) subire una nuova trasformazione: quella in zombie. Quando il personaggio verrà colpito dal fluido giallastro secreto dagli zombie oppure da certi zombie che si buttano addosso ad esso, perderà temporaneamente i sensi, per poi alzarsi subito dopo trasformato in uno zombie. Lo zombie ha i movimenti molto ridotti (sia nel camminare che nel salto) e indifferentemente dalla mummia non usufruirà più dell'arma speciale, ma in compenso diventerà praticamente invulnerabile a qualsiasi colpo inferto dai soldati nemici e dai loro veicoli (siano essi proiettili, coltellacci, missili o bombe). Se il personaggio zombie verrà colpito nuovamente dal fluido zombie, sempre dagli zombie che si buttano o dagli attacchi magici del secondo boss, perderà una vita. Un altro punto di forza sono le bombe: al posto di esse, lo zombie vomiterà la lunga fontana di sangue con un'angolazione di 90° dal basso verso l'alto e così devastante da riuscire a uccidere tutti i nemici presenti nel suo raggio d'azione e stendere un boss con meno colpi. L'unico inconveniente di questa tecnica è che il personaggio rimarrà immobile durante l'esecuzione e sarà quindi esposto agli attacchi degli altri zombie. Altra cosa che bisogna sapere: si può morire da zombie anche venendo colpiti dall'alito ghiacciato degli yeti nella grotta fredda sempre presente nella missione 2. Il trattamento dello zombie è una cassetta del pronto soccorso che di solito rilasciano gli zombie scienziati dopo essere stati uccisi.
Sono presenti anche nuovi slug (scavatrice; sottomarino; astronave; ecc.) alcuni dei quali si troveranno in zone nascoste del gioco.
I livelli sono 5, a differenza di tutti gli altri titoli che ne hanno 6, ma l'ultimo livello è enormemente più lungo rispetto ai precedenti quattro. Inoltre, nella versione PS2 e Xbox dopo aver completato tutto il gioco, si potrà sbloccare la modalità "soldato", che permetterà di giocare come uno dei 3 tipi di soldati ribelli dal gioco, (granata, scudo e bazooka, ma non fucile) dove si cercherà di salvare il generale Morden e quanti altri soldati ribelli possibile.

METAL SLUG 3

Nessun commento:

Posta un commento